Cervicalgie, cefalee, emicranie

La cervicalgia è un disturbo muscolo-scheletrico molto diffuso. Si caratterizza per un dolore al collo che spesso rende difficili i movimenti del capo e che tende a irradiarsi alle spalle e, nei casi più gravi, alle braccia. Altri sintomi: cefalee ed emicranie, offuscamento generale, talvolta giramenti di testa, vertigini, nausea e vomito.

Numerose le possibili cause della cervicalgia: posture scorrette, sedentarietà, colpi di freddo, discopatie, traumi, ernia cervicale, uso di cuscini sbagliati, stress e, non ultimi, i difetti occlusali.

Le arcate dentarie, infatti, dal punto di vista anatomico sono strettamente connesse al cranio, alle spalle e alle catene muscolari che s’incontrano a livello dell’osso ioide. Un’alterazione del loro posizionamento costringe determinati muscoli a un lavoro supplementare. Inoltre, sono coinvolte nel complicato meccanismo del controllo statico e dinamico del corpo e ogni cambiamento della loro posizione causa problemi soprattutto a livello cervicale, con diverse strutture nervose colpite da processi infiammatori.

Il quadro infiammatorio va curato farmacologicamente; ma se attraverso una diagnosi accurata si accertano posizioni alterate della mandibola, allora bisognerà intervenire con un adeguato ed efficace trattamento. Ovviamente, è pressoché inutile l’osteopatia applicata alla cervicale se il problema deriva dalla mandibola o ancora da malocclusione dentale.

Un discorso analogo vale anche per casi di cefalee ed emicranie cui spesso non si riesce a dare spiegazione. Alterazioni disfunzionali tra le ossa mascellari, squilibri nella posizione dei denti o alterazioni che impediscono il corretto combaciare dellearcate, possono indurre pesanti squilibri sul normale assetto delle ossa del cranio, favorendo l’insorgere di tensioni a livello dei muscoli masticatori che causano mal di testa o problemi oculari.
Arrivare ad una corretta diagnosi e quindi stabilire i trattamenti più opportuni, richiede spesso un’indagine complessa in cui proprio l’odontoiatra gioca un ruolo decisivo.

Chiedi un consulto ai Doctor Dentist. Nei nostri centri riceverai un’accurata assistenza diagnostica e terapeutica per risolvere disturbi che ti assillano da tempo.

Conosci la Gnatologia?

La gnatologia studia e cura il sistema stomatognatico, cioè quello preposto alla masticazione e alla fonazione. È una branca odontoiatrica complessa che presenta interdipendenze con diverse specializzazioni mediche (ortopedia, neurologia, otorinolaringoiatria, fisiatria), e riveste una certa importanza nella vita di ciascun individuo per tutte le implicazioni negative che si accompagnano ai disturbi temporo-mandibolari. Cefalee, dolori cervicali, torcicolli, mal di schiena, formicolii alle estremità, vertigini, ronzii auricolari, apnee notturne fino a problemi posturali in certi casi vanno ricondotti proprio a patologie temporo-mandibolari.

Scopri di più sulla gnatologia.