Ortodonzia a Milano: una scelta di qualità per tornare a sorridere

A cosa serve l’ortodonzia

L’ortodonzia è una specialità odontoiatrica dedicata alla diagnosi e al trattamento delle malocclusioni dentali.
La malocclusione consiste in un non perfetto allineamento dei denti dell’arcata superiore (mascella) con quelli dell’arcata inferiore (mandibola), che impedisce il loro regolare combaciamento.
All’ortodonzia tradizionale, che prevede l’applicazione di un apparecchio fisso o mobile per correggere le alterazioni, si è oggi affiancata l’ortodonzia trasparente, o Invisalign®, che ha il vantaggio di essere quasi invisibile grazie all’impiego di mascherine trasparenti e prive di elementi metallici.

Le cause della malocclusione

ortodonzia_malocclusione

Quando il rapporto tra le varie strutture del volto (arcate dentali, ossa e muscoli) non risulta armonico, si verifica un’anomalia morfologica o funzionale e si parla di malocclusione.
La malocclusione è spesso di origine genetica. In alcuni casi può essere determinata da abitudini scorrette, quali il bruxismo o succhiarsi il pollice, ma anche da traumi pregressi, interventi dentali eseguiti male o perdita di denti.
Va accuratamente valutata dallo specialista per poter eseguire un trattamento che, oltre al miglioramento estetico, è in grado di far ritrovare al paziente una normale funzionalità masticatoria.
Il corretto riallineamento dentale permette anche di evitare altre ripercussioni negative sulla salute, quali cervicale, mal di schiena, emicrania e ronzii alle orecchie.

La prima visita dall’ortodontista

La fase migliore per un intervento ortodontico è ovviamente quella della crescita, perché i denti possono essere “forzati” gradualmente e con maggiore facilità verso il corretto allineamento.
Una prima visita andrebbe fatta entro i 6 anni d’età. L’ortodontista è in grado di comprendere la causa di eventuali anomalie di allineamento o di disarmonie strutturali; con un trattamento tempestivo, tramite l’applicazione dell’apparecchio, può prevenire o bloccare le malocclusioni. Sarà poi fondamentale rispettare la periodicità delle visite di controllo per verificare che tutto proceda regolarmente.

Ortodonzia trasparente

Invisalign® a Milano a partire da 4.000 euro

La tecnologia Invisalign® rappresenta l’ultima generazione di apparecchi per l’allineamento dentale. Si tratta di un’innovazione rivoluzionaria rispetto all’ortodonzia tradizionale, perché consente di valorizzare il sorriso anche in corso di trattamento.
Il metodo Invisalign® consiste infatti nell’utilizzo di una serie progressiva di mascherine trasparenti, quasi invisibili, realizzate senza alcun elemento metallico, che portano a raggiungere gradualmente un risultato altamente personalizzato.
Facilmente rimovibili, gli apparecchi Invisalign® permettono anche un’igiene orale migliore rispetto a quella consentita dagli apparecchi tradizionali.

Ortodonzia tradizionale

Un corretto allineamento dei denti può essere raggiunto con un percorso di spostamento dentale da effettuarsi secondo le modalità e le tecniche scelte in accordo con l’ortodontista. In base alla valutazione dello specialista e alle caratteristiche del paziente, verrà adottato un tipo di apparecchio che generi i corretti rapporti di forza per risolvere il problema.
Nei trattamenti ortodontici considerati “tradizionali” vengono solitamente impiegate due differenti tipologie di apparecchi: fissi o mobili.

Apparecchio fisso

Gli apparecchi fissi si utilizzano soprattutto per disallineamenti dentali piuttosto accentuati. Il più diffuso di questo genere di apparecchi è costituito da placchette metalliche (brackets) fissate a ogni dente e collegate da un filo metallico teso che determina un graduale spostamento delle strutture dentali verso l’allineamento corretto.
Per privilegiare l’aspetto estetico è possibile utilizzare placchette bianche non metalliche, oppure posizionate sul lato interno dei denti (ortodonzia linguale).

Apparecchio mobile

Gli apparecchi mobili danno al paziente la possibilità di rimuoverli e riapplicarli autonomamente; agiscono sulla parte ossea e muscolare, con la finalità di riequilibrare e riallineare armonicamente le strutture dentali.
Tra gli apparecchi mobili più utilizzati vi sono quelli per l’infanzia, applicabili anche a bambini molto piccoli con lo scopo di espandere il palato per ottenere masticazione e deglutizione corrette, o per eliminare abitudini scorrette come succhiare il pollice.
Gli apparecchi mobili hanno il vantaggio di non interferire con l’igiene orale. Inoltre, possono essere utilizzati dopo la rimozione dell’apparecchio fisso per consolidare i risultati ottenuti.