Endodonzia.

Se il disturbo coinvolge la polpa dentaria, con possibili effetti sui tessuti ossei e mucosi corrispondenti ai denti interessati, il settore odontoiatrico interessato è l’endodonzia. Si ricorre all’endodonzia nel caso in cui una lesione (provocata da una carie o da un trauma) comprometta in maniera irreversibile l’interno del dente, cioè la sua polpa. Un tipico intervento endodontico è il trattamento dei canali dentali, terapia conosciuta come “devitalizzazione”.