Sbiancamento dei denti, il piacere di sorridere

Lo sbiancamento dei denti è un trattamento estetico molto richiesto, ma in cosa consiste esattamente? Come viene eseguito? È dannoso per lo smalto?
Il Dott. Davide Mariani, Igienista Dentale, risponde ai dubbi più comuni riguardo a questo procedimento, e spiega che nei Centri Doctor Dentist la professionalità e la sicurezza vengono prima di tutto.

Da dove dobbiamo partire parlando di sbiancamento dei denti?

Il tema va introdotto facendo una doverosa premessa: lo sbiancamento è un processo che contribuisce a rendere i denti più bianchi attraverso uno schiarimento del colore naturale del dente, che però varia moltissimo da una persona all’altra, determinando ovviamente il risultato finale.
In altre parole ciò significa che la colorazione effettiva del dente tende a ritornare, soprattutto in presenza di abitudini alimentari scorrette.

È un trattamento adatto a tutti?

Il trattamento si può fare in teoria su chiunque, ma prima di iniziare bisogna sempre chiarire che in alcuni casi il problema consiste nel mantenimento del risultato. In pazienti con abitudine al fumo, oppure forti bevitori di caffè, tè o altre bevande che tendono a pigmentare lo smalto dei denti, è necessaria una buona “compliance” con comportamenti corretti.
Un’altra avvertenza riguarda la limitazione per pazienti con impianti, corone o otturazioni al colletto nella zona frontale della bocca, che potrebbero presentare delle differenze cromatiche al termine del trattamento.

Perché i denti ingialliscono?

Abitudini alimentari a parte, la predisposizione all’ingiallimento è soprattutto genetica e familiare; va anche considerato che un pH salivare eccessivamente acido tende a far ingiallire più rapidamente la superficie dello smalto. In altre parole si tratta di un processo fisiologico che non si può arrestare, ma semplicemente ostacolare e rallentare.

Come funziona il procedimento “sbiancante”?

Lo sbiancamento dentale è un processo mediante il quale si applica sui denti un gel sbiancante in grado di determinare l’apertura dei microscopici canali che formano la struttura del dente collegandone la parte interna con quella esterna (tubuli dentinali). La sostanza impiegata può così penetrare più facilmente e, una volta attivata con apposite lampade fotopolimerizzanti a luce ultravioletta, contribuisce a rendere la superficie dentinale e smaltea più bianca.
Per una completa chiusura dei tubuli al termine del trattamento sono poi necessarie un paio di settimane, ed è in questo periodo che si richiede al paziente di fare attenzione ai comportamenti alimentari, per non pregiudicare il risultato.

Ci sono rischi per lo smalto e la dentina?

Il gel impiegato, a base di perossido di idrogeno, non danneggia nè lo smalto nè la dentina ed è assolutamente sicuro. L’unico disagio che in alcuni casi può manifestarsi, consiste in un’ipersensibilità dei denti durante il trattamento, ma è un fastidio del tutto transitorio.
Sbiancamento dentale, denti bianchi con Doctor Dentist

Quanto dura il procedimento dello sbiancamento dei denti? È ripetibile?

Di norma un trattamento si completa con 2/3 cicli da 15 minuti ciascuno, a seconda della situazione clinica, che possono essere eseguiti anche nella stessa seduta. Trattandosi di un procedimento non abrasivo, che non danneggia in alcun modo le strutture dentali, si può ripetere tranquillamente e senza controindicazioni anche annualmente, ma forse la cadenza più indicata per mantenere un colore soddisfacente è ogni 2 anni.

Come si ottiene il colore finale?

Si utilizza una scala colorimetrica con 20 colorazioni di bianco e si misura il colore di partenza. Si isolano le gengive lasciando esposti solo i denti, e dopo i 2 o 3 cicli di applicazione del gel si ottiene il colore finale. A quel punto, mediante la stessa scala, si confronta con quello iniziale per valutare il risultato.

Uomini, donne, età… qual è l’identikit del paziente tipo?

In base alla mia esperienza la richiesta maggiore di sbancamento dentale è nella fascia 25/55 anni, equamente divisa tra uomini e donne. Tra l’altro sotto i 18/20 anni, nel caso, sono io stesso a sconsigliare il trattamento, perché la struttura smaltea del dente può ancora andare incontro a modificazioni.

Quali norme bisogna seguire per il mantenimento del colore dei denti?

Sbiancamento dei denti, denti bianchi con Doctor DentistLe regole da seguire nella gestione post-trattamento sono sostanzialmente le stesse che si consigliano per l’igiene orale quotidiana, ma – come accennato – è meglio limitare in particolare il consumo di alcuni alimenti e bevande che determinano pigmentazione dello smalto. Oltre a tè e caffè, è piuttosto “nociva” l’associazione alcol e tabacco, ma anche lo zucchero di canna, e le sostanze acide come aceto e limone. Queste raccomandazioni sono particolarmente valide soprattutto per il periodo immediatamente successivo al trattamento, quando lo smalto è ancora delicato e “ricettivo”, in quanto alimenti acidi e coloranti interferiscono con l’agente sbiancante, inibendone l’azione .
In questa fase può risultare utile aumentare l’apporto di proteine e vitamine, C e D in particolare, che contribuiscono a rinforzare lo smalto.

Lo sbiancamento dei denti è un trattamento costoso? Perché rivolgersi a Doctor Dentist?

Il trattamento è studiato per offrire la garanzia del miglior risultato. La massima efficacia del processo di sbiancamento dentale si ottiene con i denti nella migliore condizione di igiene orale e per questo procediamo, in quasi tutti i casi, all’ablazione del tartaro a cui seguono le fasi di sbiancamento dentale.

La professionalità che caratterizza i Centri Doctor Dentist è testimoniata anche dall’elevata qualità del gel che utilizziamo: tra i migliori oggi disponibili, ha una percentuale di perossido di idrogeno del 40%, ottimale per un efficace sbiancamento dei denti, ma senza risultare invasivo.
Vorrei chiudere sottolineando che la cosa più importante resta in ogni caso l’aspettativa del paziente, che non deve mai andare delusa. Per questo a chi si rivolge a noi viene sempre richiesto un consenso informato, così da chiarire tutti gli aspetti del trattamento e poter offrire un servizio corretto e consapevole da tutti i punti di vista.

Nel seguente video, il dott. Davide Mariani spiega quali sono le principali cause dell’ingiallimento dei denti e le tecniche di sbiancamento professionali utilizzate da Doctor Dentist.